Attualità

Tagli alla cultura: quale futuro per Riccione e Rimini? - 1^ puntata
La nostra sezione di attualità si apre con un tema spinoso, di cui si parla tanto, ma non sempre a ragion veduta: i tagli di fondi che l’attuale governo sta apportando all’intero settore della cultura. Questa è solo la prima puntata di un’inchiesta che ci accompagnerà anche nei prossimi numeri, prendendo in considerazione di volta in volta un aspetto specifico. Il nostro intento è quello di capire quali realtà della cultura locale necessitano di fondi pubblici e quali saranno le conseguenze degli ultimi provvedimenti. In questo numero inizieremo ad entrare nel merito del problema proponendovi una introduzione che spiega gli aspetti legislativi della questione. Nello specifico, poi, cercheremo di fare il punto sul futuro del teatro Novelli di Rimini e sul Premio Riccione per il Teatro.
Riteniamo che sia di vitale importanza riconsiderare la ricchezza culturale del nostro paese (che, ci piace ricordarlo, detiene circa la metà del patrimonio artistico mondiale), e che senza un’adeguata valorizzazione non si possa far fruttare questa fortuna. Questo accesso un poco retorico nasce dalla convinzione che economicamente da una oculata gestione della cultura un paese come il nostro abbia solo da guadagnare: occorre una corretta valutazione per poter fare della bellezza e della storia un valore aggiunto. Partiamo da ciò che ci circonda, perché iniziando a valutare correttamente quanto di artisticamente valido può offrire il luogo in cui viviamo, ci renderemo conto di quanto sia segno di ottusità (per non ipotizzare di peggio) ritenere che “con la cultura non si mangia”.

Spazi e percorsi a Rimini : il vecchio il nuovo e il temporaneo

Piccole tracce di progetti, cantieri e sogni

Settembre 2012 : Borgo San Giuliano, XVIII Festa de Borg, nelle strade si disseminano gli stand e gli spettacoli, le stanze e i giardini di molte case sono adibiti a salotti d’esposizione. C’è n’è uno grande nel cortile della parrocchia di San Giuliano, dove è allestita una mostra a dir poco particolare. Niente quadri, poesie o manufatti, ma s’intende che il tema è la città di Rimini.

Autore: 

Sezione: 

Numero: 

Il Festival di Nuovo Teatro Popolare a Rimini

E’ partito lunedì 2 Luglio il festival di Nuovo Teatro Popolare promosso dall’associazione Big Action Money e ospitato presso la sede del Wadada LAB di via Mirandola 11 a Spadarolo di Rimini. La manifestazione ha chiamato a raccolta giovani attori internazionali e locali: nella fattispecie spiccano Teodoro Bonci Del Bene e Irene Muscarà, il primo riminese e la seconda messinese, entrambi ex allievi della Scuola del Teatro d’Arte di Mosca.

Autore: 

Sezione: 

La Fondazione che Diventa Fondazione

L'ente felliniano per eccellenza sta per tagliare nuovi traguardi

Tutti i giornali locali ne hanno parlato. La Fondazione Fellini sta percorrendo l’iter che la porterà giuridicamente e a tutti gli effetti ad essere veramente tale. Nata quindici anni fa per volontà di Maddalena, sorella del maestro, e del Comune di Rimini, la Fondazione si è sobbarcata l’onere di promuovere e continuare a celebrare attivamente la figura del grande regista riminese nel territorio provinciale, nazionale ed internazionale.

Autore: 

Sezione: 

Numero: 

Fondazioni di diritto privato

La fondazione Fellini da associazione a fondazione, che cosa cambierà?

Un fondazione è un ente privato senza finalità di lucro, costituita da uno o più fondatori che mettono a disposizione un determinato patrimonio, detto “sociale”, da destinare a un determinato scopo che può essere di natura religiosa, culturale, educativa, scientifica o altro.

Autore: 

Sezione: 

Numero: 

La Palestina come non viene raccontata: seconda parte

Sicuramente avrete spesso sentito parlare di resistenza non violenta collegandola a qualche grande movimento sociale come quello dell’India di Ghandi. Noi l’abbiamo incontrata durante il nostro viaggio, praticata in varie forme e realtà, ma un caso ci ha particolarmente colpito e per questo ve lo proponiamo. Si tratta di At-Tuwani (in arabo ﺍﻟﻃﻮﺍﻧﻲ‎), un villaggio vicino ad Hebron, nell’estremo sud della Cisgiordania.

Autore: 

Sezione: 

Un auspicio per Rimini

E’ il tempo del “vento che cambia”. E’ il tempo di una cultura “che comunque c’è”, in un tempo che è di pari passo sferzato dalla crisi economica, dalla cosiddetta crisi dei valori. Precarietà, disoccupazione, corruzione, criminalità, rinascita, cambiamento. Una grandine di notizie contrastanti, si piange prima si gioisce poi, e si finisce per fare una smorfia indecisi se tramutarla in sorriso o in preoccupazione. E’ una situazione ricorsiva a livello internazionale, nazionale, locale.

Autore: 

Sezione: 

Numero: 

Pagine